The Seven Deadly Sins su Netflix

22 ottobre 2015 15:57 — Vaz

nanatsun9po1

Come forse saprete, Netflix è sbarcato in Italia e nel suo catalogo sono presenti diversi anime, con alcune novità in arrivo. Una di queste è, come da immagine qui sopra, The Seven Deadly Sins, che sarà disponibile dal 1° Novembre prossimo. Di conseguenza, abbiamo ritirato il nostro fansub e vi invitiamo a non ridistribuirlo ricaricandolo altrove. Grazie.


16 Responses to “The Seven Deadly Sins su Netflix”

  1. Antigirellaro

    Se i sottotitoli però sono fatto da uno che è “scappato di casa”, li posso denuciare per truffa?

  2. Antigirellaro

    *sono fatti

    Pure io sono “scappato di casa”.

  3. June

    Perchè ritirarlo?Netfix non è un distributore italiano!!!Solo qui da noi stiamo a fare i lecchini con le major non di casa. All’estero se ne sbattono se le serie sono licenziate da ditte di quei luoghi. Mah!!!

  4. Lello

    Se scende in campo anche Netflix è davvero finita. Già rompevano le palle gli altri servizi di schifosissimo streaming (caxxo siamo passati da fansub di qualità eiaculatoria encodati da BD da gente come mirkosp, a streaming web? seriously?)

    moh è arrivato il momento anche di dover sganciare il grano per guardarli.

    Prossimo passo? Verranno a trombarci fidanzate/mogli mentre noi guardiamo?

  5. Vaz

    @June: parli senza cognizione di causa. Netflix è a tutti gli effetti un distributore italiano, proprio in questo momento è in corso la festa per l’apertura di Netflix Italia.

  6. Antigirellaro

    Io mi lamenterei più di tanto della qualità dei sub, che da gente professionista, si deve pretendere un asticella assai più altra rispetto ad un lavoro amatoriale come un fansub.

    Sinceramente mi piange il cuore nel vedere serie che arrivano ufficialmente da noi, ma maciullate da incompetenti da far rendere migliori i gruppi più puzzoni del web.

  7. Malefiko

    @Lello: mirkosp adesso subba Owarimonogatari su VVVVID. Fai tu ;)

  8. Lello

    @Malefiko: si ma può subbarlo anche Gesù in persona, ma alla fine sempre da uno streaming web deve passare. Di sicuro il fatto che abbiano preso mirkosp o gli Owari-subs ha alzato il livello delle traduzioni, ma non è la stessa cosa ;)

  9. Antigirellaro

    La Dynit con lo Streaming è partita subito reclutato (spesso a gratis) fansubber abbastanza capaci.+
    La Yamato l’ha fatto dopo la merda che fece con Shirobako.

  10. June

    Senza cognizione di causa forse, forse parli te…La Netflix, è una azienda Statunitense…Esiste in USA da un sacco di tempo.Che stiano facendo la festa per l’apertura della sede e della programmazione in Italia, non si intende che sia italiana.Prima di dire minchiate,informati meglio.

  11. Vaz

    E quindi? Subbiamo anche tutti i film prodotti e distribuiti dalla Warner Bros perché non è italiana? Perché questo è.

  12. GNN

    L’equazione qui è semplice: se qualcuno paga per poter doppiare o sottotitolare in italiano un anime e distribuirlo, qualsivoglia qualità video o adattamento, noi ci ritiriamo in buon ordine.

  13. Malefiko

    @Lello ma infatti la mia era pura ironia. Era per dire che i subber stessi si sono cercati queste situazioni e si sono venduti per soldi o al farlo gratis per gloria sacrificando la tanta decantata qualità. Quando il concetto di fansub è tutto il contrario. In pratica chi tu stimavi adesso sta dalla parte che critichi.

    Attenzione, anche io sono contro questi simulcast.

  14. Antigirellaro

    Trasformano quello che facevano per Hobby, un lavoro, il sogno di ogni essere umano, ma qualcuno dice che sono dei venduti ????????

  15. Vaz

    Tra l’altro verrà trasmesso doppiato in italiano, che volete di più?

  16. Alessandro Piazzolla

    Mi rivolgo ai vari detrattori di Netflix… ma avete ben presente cosa sia un’impresa? No? Allora potete anche tornare a scuola a studiare meglio. Netflix è un’impresa, un’azienda che (come tante) investe in un settore per poter fornire un servizio, per poter incassare e pagare gli stipendi dei proprio personale e per poter reinvestire in questo settore. E come ha fatto notare qualcuno, è un’azienda che, oltre a produrre varie serie, paga regolarmente i diritti ai vari producer per poter fare tutto ciò, veramente non capisco come sia possibile che qualche giappominkia possa mettersi a fare polemiche, solo perché levano il lavoro a CHI NON PAGA I DIRITTI E CHI DOPO TUTTO NON FA ALTRO CHE PIRATERIA.
    Chiudo il discorso con un semplicissimo punto… Netflix non è un semplice editore, Netflix è un colosso, e come tale ha tanta moneta… ciò significa che semmai qualcuno provasse a diffondere i vari suoi contenuti, mettendo così a rischio gli eventuali guadagni, Netflix non è quel tipo di azienda che ti avvisa e ti fa arrivare la lettera dai suoi legali, Netflix ti fa chiudere il sito ed arrivederci Parigi… ve lo dico perché è altamente probabile che nei/lle prossimi/e giorni/settimane inizieremo anche a sentire qualche vittima illustre.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>