[925] Godzilla contro Megaguirus

19 maggio 2010 10:48 — GNN

Dopo la retrospettiva nel medioevo, i kaiju targati GI-BBF tornano con il loro re in una vicenda contemporanea.
Dopo che Godzilla ha ripetutamente attaccato il Giappone, attirato dall’energia nucleare prima ed al plasma poi, l’esercito decide che è ora di farla finita una volta per tutte. Recluta così Hajime Kudo, il gestore di un chioschetto di riso al curry, in realtà un brillante fisico nucleare e geniale ingegnere elettronico, e lo affida alle cure dei G-Grasper, un’unità segretissima creata apposta per neutralizzare il lucertolone.
Sotto l’egida di Yoshino Yoshizawa, sua vecchia professoressa, e del Maggiore Kiriko Tsujimori, comandante dei G-Grasper, Hajime crea un’arma micidiale: un buco nero di soli due metri di diametro che, sparato a distanza ravvicinata o dallo spazio, risucchia tutto quello che gli capita a tiro.
Peccato che tra gli effetti collaterali vi sia la creazione di un whormhole spazio-temporale, dal quale, in seguito al primo test, arriva una simpatica libellula preistorica gigante, per di più incinta.
Complice una Shibuya provvidenzialmente trasformata in stagno da un’inondazione, uno sciame di insettoni prolifera sino al punto di sentirsi tanto forte da attaccare Godzilla, pungendolo e succhiandogli la sua famosa energia vitale, per poi trasfonderla nella loro regina, il Megaguirus!
Alle prese con ben due mostri incazzati neri, con il satellite in avaria ed impossibilitati a sparare il mini buco nero, i protagonisti dovranno disperatamente cercare una soluzione!

DOWNLOAD DIRETTODOWNLOAD TORRENT


2 Responses to “[925] Godzilla contro Megaguirus”

  1. nb21

    Scaricato e visto! Una protagonista più bella non l’avevano?

  2. Yonezaki

    Tantissime grazie ragazzi, ho parecchi film arretrati da recuperare, ma il primo che vedrò sarà questo, m’è sempre piaciuto Megaguirus O_O

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>