[1652] Pupa ep. 2

16 gennaio 2014 23:23 — Vaz

Dopo un’introduzione che in realtà è l’incipit del manga, spostato in questa seconda puntata per oscuri motivi, ritroviamo il povero Utsutsu alle prese con la sorella Yume che ha riempito i giardinetti pubblici di frattaglie umane. Fortunatamente una ricercatrice vestita come Totò ne La patente si offre di pulire il macello, ma il disordine è l’ultimo dei problemi per i fratelli Hasegawa…

pupa02_screen

DOWNLOAD


3 Responses to “[1652] Pupa ep. 2”

  1. Dan

    No, assolutamente, non ci siamo.
    Sta roba è merda.
    Non c’è il tempo materiale di capire un tubo, non si può capire oltre quanto si vede.
    Non c’è niente da capire oltre quanto si vede.
    Dovrebbe appassionare sta boiata ?
    Dovremmo sentirci in qualche modo coinvolti ? Prendere le parti, appassionarci a qualcuno lì dentro ?
    Il ragazzo (come si chiamava ? boh, meglio che non l’abbiano ripetuto altrimenti ci perdevamo un importantissimo morso) ? Sua sorella ? Gli orsacchiotti controfigure ? La tizia vestita di nero o il suo gatto ?
    Regia permettendo, forse il tutto guadagnerà una mezza tacca di interesse se, alla fine, si taglieranno i titoli di apertura e coda e si monterà tutto con avidemux. Almeno ci sarà una durata perchè adesso sta roba vale meno di zero.

  2. carmen_cabana

    Non c’è il tempo materiale di capire un tubo—> Più che altro non c’è modo di capire l’oversub attorno a ‘sta boiata… Vabbè trollare e fare quel che pare e piace, ma da parte mia grazie per i vostri sforzi ma quest’avventura finisce qua XD DROP definitivo senza appello.

  3. Alex Dubcheck

    Non l’ho visto, ma tutte queste critiche unanimi devono avere un perchè :(
    Che peccato, perchè il regista Tomomi Mochizuki
    http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/people.php?id=2270
    ha fatto delle cose molto belle, tra le quali
    due che avete subbato (Twilight Q Ep1, Here is Greenwood)
    e ancora Ocean Waves, House of Five Leaves,Zettai Shonen, Porphy,Yokohama Kaidashi Kikou e gli OAV di Licca,
    per citare solo gli anime più riusciti e “personali”;
    nei suoi momenti migliori lo considero il vero erede di Miyazaki*, non merita di finire coinvolto in questo pasticcio.
    Chissà cosa succede dietro le quinte…
    la mia speranza è che migliori in seguito
    o che, una volta che sono uscite tutte le puntate integrali,
    vedendole tutte di seguito ne esca fuori qualcosa di coerente e interessante.

    *(ben più di Shinkai o Hosoda, che comunque con Wolf Children ha fatto qualcosa di veramente bello)

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Anti-spam: complete the task