[1643] Notte Horror BBF: A l’intérieur (uncut)

24 dicembre 2013 14:02 — Vaz

Aprimi la porta… che ti apro la pancia.

Con questa frase in bella mostra sulla locandina, che è tutta un programma, si presenta questo appuntamento speciale della Notte Horror BBF. A l’intérieur è rimasto parcheggiato per un po’ e tirato fuori proprio oggi, dato che è ambientato la sera del 24 Dicembre.
Sarah è una fotografa rimasta vedova a seguito di un incidente stradale. Sola e incinta al nono mese si appresta a (non) festeggiare il Natale rinchiusa in casa, quando una donna misteriosa fa irruzione con un motivo ben preciso: prendere il bambino che porta in grembo. Ciò darà inizio a un tour de force di nemmeno 80 minuti grondanti sangue da ogni fotogramma. Vi avviso, A l’intérieur non è un film che va per il sottile. Se cercate roba tosta come Martyrs avrete pane per i vostri denti.
Passiamo alle note tecniche: un grosso grazie a tex76 che mi ha aiutato nella traduzione, parecchio ostica in più punti. Di questo film gira già una versione tradotta in italiano, peccato che sia quasi completamente sbagliata, dato che chi se n’è occupato ha tradotto partendo da un sub in inglese che ha dei dialoghi quasi del tutto diversi da quanto viene effettivamente detto. Ci è toccato quindi tradurre tutto a orecchio e vi assicuro che non è stata impresa facile, soprattutto nelle scene con il ladro immigrato che parla in argot. Un altro grazie va a carmen_cabana che è stata così gentile da fare il timing al posto mio per 4/5 di film (nel Marzo scorso).

Si consiglia la visione a stomaco vuoto. Buon divertimento e buon Natale!

interieur_screen1
interieur_screen2

DOWNLOAD


5 Responses to “[1643] Notte Horror BBF: A l’intérieur (uncut)”

  1. Dan

    Vieni qua che ti apro come un pandoro ARH ARH ARH

  2. terrablu2003

    Grazie, ma io aprirei un bel panettone! ASD

  3. Dan

    Ti strapperò l’uvetta BUA HAHAHAHA
    Farò collane con i tuoi canditi UHHHH
    Annegherai nel tuo spumante !!!!

  4. carmen_cabana

    Solo ora me ne accorgo che l’avete rilasciato XD Ricorderò “con affetto” questo lavoro per averlo timmato dovendo distogliere lo sguardo dallo schermo soprattutto nelle fasi finali, quando tagliano appunto il pandoro XD

  5. Alex Dubcheck

    #carmen_cabana
    Poveraccia, ti capisco:
    deve essere stata una fatica terribile.
    E’ un genere di film che non riesco proprio a guardare:
    è già tanto che sia riuscito a finire Martyrs

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Anti-spam: complete the task